Oriental Tea (Italian)

Heart of the Orient offre, direttamente dalla Cina e dal Giappone, il vero tè della tradizione locale. Ciascuno col proprio processo produttivo, si distinguono per colore, sapore e benefici.

tè rosso di Yun Nan, Cina – Il bruciagrassi per definizione

tè verde Mat cha, Giappone – Il ringiovanitore per definizione

tè verde Sen cha, Giappone – L’anitumorale

 

Noi di Heart of The Orient non ci limitiamo a donarti il tè più pregiato del mondo, ma facciamo molto di più: andiamo a prenderlo direttamente in Oriente, durante il periodo della prima raccolta, per poi presentarlo direttamente ai tuoi sensi. Solo così ci garantiamo che il prodotto che ti verrà portato sia stato accuratamente selezionato.

 

Il tè rosso di Yun Nan (Yun Nan Dian Hong cha)

云南金芽叶茶

hong chaSelezionato tra centinaia, Heart of the Orient vi propone il migliore, scelto proprio per coloro che svolgono un’attività fisica intensa e necessitano di neutralizzare l’eccesso di radicali liberi. Senza tralasciare ciò che lo rende il te preferito dalle donne: il bruciagrassi per definizione.

Il tè rosso è stato introdotto nella medicina tradizionale cinese come perfetto sostituto del già noto tè verde non solo per l’assenza di caffeina e di teina ma per alcuni ma decisivi benefici che fanno di questo tè il miglior amico delle donne. Per le sue uniche proprietà dimagranti, infatti, il tè rosso di Yun Nan è ampiamente utilizzato da tantissime donne (e non solo) per la sua capacità di ottimizzare le funzioni delle ghiandole intestinali e del fegato, regolando di conseguenza il modo in cui vengono assunti determinati cibi ricchi di grassi o di zuccheri. Proprio in tema di zuccheri, questa pozione rossa è in grado di ridurre fino al 91% l’assorbimento degli stessi, con conseguente gioia per coloro che non vogliono rinunciare a ciò che di buono offre la pasticceria.

E’ chiaro che al fine di avere un riscontro tangibile dei risultati di questo poderoso tè in termini di peso, è necessario assumerlo più volte nel corso della giornata, e perché no, anche come sostituto dell’acqua durante i pasti. Ed è qui infatti che entrano in gioco le caratteristiche di questo tè: indipendentemente dalla dieta che ognuno segue, il tè rosso di Yun Nan sarà in grado di accompagnare anche le pietanze più grasse verso il loro elaborato percorso lungo il corpo, con la differenza che il tasso di grasso e di zucchero verrà letteralmente demolito ad ogni fase del processo di digestione, con ovvi benefici in termini di assenza di pesantezza di stomaco, miglior digestione e non-assimilazione della parte grassa o zuccherina. Studi su questo tè confermano che è stato in grado di ridurre di 25 Kilogrammi un soggetto dopo un’assunzione di sole tre settimane.

Il tè rosso nello sport

Ovviamente non è mai un solo fattore a determinare il successo nelle cose, di conseguenza raccomandiamo una costante anche se moderata attività fisica parallelamente all’assunzione di questo tè. Se poi vi allenate con regolarità, non potrete che beneficiarne maggiormente. Insomma, il tè rosso è chiaramente il miglior “additivo” al nostro motore, senza tralasciare la capacità di contrastare i radicali liberi, rendendolo quindi un amico per tutti gli sportivi professionisti o comunque a tutte le persone che vogliono trovare un valido alleato all’inevitabile incapacità dell’organismo di contrastare i radicali liberi dopo i 40 anni.

Controindicazioni e benefici

Come tutte le cose, tuttavia, è necessaria moderazione, poiché se da un lato non ci sono controindicazioni anche per assunzioni copiose, vogliamo sottolineare quanto sia importante consultare prima un medico al fine di avere un parere professionale e iniziare “la cura del tè rosso” in totale tranquillità mentale. Tra gli altri benefici di questo magico tè ricordiamo: combatte gli eccessi di colesterolo nel sangue, assiste coloro affetti da disturbi allo stomaco e all’intestino, garantisce un effetto drenante dei reni senza tuttavia affaticarli, e infine combatte l’ipertensione. Può essere assunto anche da chi soffre di calcoli ai reni, proprio perché non contiene acido ossalico.

 

Tè verde Mat cha

抹茶

matchaAttualmente il più pregiato tè reperibile Giappone, viene utilizzato nell’omonima cerimonia, la cui preparazione non è per niente da sottovalutare al fine di non ridurne i benefici causati da un improvvisato modo di prepararlo. L’originale processo di produzione per ottenere questo tè ha il vantaggio di preservarne totalmente le proprietà: le foglie appena raccolte, infatti, vengono subito portate al riparo dal sole e successivamente macinate a pietra nel mulino; ecco perché questo tè è l’unico tè verde in polvere che si possa trovare in commercio. Il vantaggio di questa forma è la possibilità di accostarlo ad ogni alimento, soprattutto zuppe, arrosti e altri alimenti.

Ma qual è la caratteristica che rende questo tè il più pregiato al mondo? Al di là del processo di lavorazione (che ne giustifica il prezzo), il Mat cha giapponese è l’unico tè a possedere il contenuto di antiossidanti 137 volte maggiore se paragonato ad un tradizionale tè verde. Questo si traduce in un integratore d’obbligo per ogni sportivo, soprattutto per coloro che svolgono un’intensa attività cardiovascolare, ma non limitato a questo: il Mat cha è consigliatissimo a tutti coloro che vogliono contrastare in maniera esagerata il normale insorgere di radicali liberi. Il suo alto contenuto di clorofilla, inoltre, si dimostra un prezioso alleato per la flora intestinale, il fegato e alle donne che soffrono di irregolarità nel ciclo mestruale.

 

Tè verde Sen cha, Giappone

煎茶

hoto_sencha

Più che un tè un medicinale: il tè Sencha è infatti ampiamente usato in Giappone per le sue proprietà antitumorali e drenanti. Poichè non possiede effetti eccitanti sull’organismo, può essere consumato in ogni momento della giornata. C’è però da sottolineare l’effetto diuretico immediato di questo infuso: una tazza è sufficiente per un risultato drenante pressoché istantaneo. Un secondo beneficio, forse ancor più degno di nota, è l’imparagonabile capacità di contrastare l’insorgere di tumori: intorno agli anni ottanta è stato infatti aggiunto, al già ricco curriculum dei tè verdi, il merito di bloccare l’enzima ritenuto responsabile della produzione delle cellule tumorali (più nello specifico, si tratta di una catechina (flavonoide antiossidante presente nei tè), l’Epigallocatechingallato (EGCG). Raccomandiamo come sempre regolarità nell’assunzione, poiché è questo l’ingrediente segreto di tutte le cose. A concludere la lista dei benefici, il tè Sencha è anche un’ottima guardia del corpo per contrastare gli effetti del fumo.

Comments are closed