La casa di Mee

La casa di Mee

Un ottimo spunto di riflessione sulla vita, maestralmente offertoci dal genio di Leiji Matsumoto, che attraverso il suo cartone animato Galaxy Express (Cartone con la “C” maiuscola, visto che la morale dei cartoni di un tempo sembra ormai appartenere al passato), riesce a farci soffermare per un istante su un altro grande insegnamento della vita. La saggezza dell’Oriente ancora una volta vuole ricordarci come ciascun essere vivente, subordinato senza riserve alla ciclicità dell’esistenza, interpreta erroneamente il termine della vita come un’apparente fine, nonostante la dualità stessa di cui è fatto l’universo ci mostri quotidianamente come questo ciclo, invece, sia destinato a ricominciare all’infinito, e spesso sotto un’altra forma. Ne è la prova l’alternanza delle stagioni, del buio e della notte, del dolore e del piacere, e della felicità nella vita di ognuno. Non serve sprecare altro spazio per le parole: tutto ciò che c’è da capire è contenuto in questo breve episodio di circa venti minuti.

 

Dedicato a Marisa, che insieme ad altre poche altre persone potrà apprezzare il valore e carpire il significato più profondo di questo affascinante cartone animato degli anni 80.

Fabio Zambelli

 

Comments are closed